Firmato il nuovo CCNL del lavoro domestico

I punti chiave del nuovo contratto

Il nuovo CCNL sulla diciplina del rapporto di lavoro domestico è finalmente realtà. Dopo un lungo lavoro di contrattazione, le Parti Sociali hanno siglato il nuovo testo.
Il lavoro domestico è un settore atipico che si è sempre contraddistinto per la singolarità del luogo di lavoro, ovvero la casa, e del datore di lavoro, ovvero la famiglia. Ad oggi il settore conta più di 800mila lavoratori regolarmente iscritti all'Inps.
Il nuovo testo, firmato dalle Associazioni datoriali DOMINA e Fidaldo, insieme a Filcams, CGIL, Fisascat CISL, UilTucs e Federcolf, viene siglato a seguito di un percorso di confronto, orientato alla semplificazione del contratto e all’incremento delle tutele per famiglie e lavoratori.
Il CCNL si rivolge ad un pubblico potenziale, contando anche il lavoro sommerso (circa 58,3%), di 4 milioni di persone tra famiglie e lavoratori domestici e si applica ad un settore che produce l’1,3% del PIL (18,96 miliardi di euro di Valore Aggiunto).
 

I dati del lavoro domestico

Secondo i dati INPS 2019, i lavoratori domestici regolari sono in calo rispetto al 2018 (-1,8%). Dal 2012 (anno dell’ultima regolarizzazione), si è registrata una perdita netta di 165 mila unità (-16,3%). Distinguendo per tipologia di mansione, si registra una modesta prevalenza di Collaboratori familiari (Colf, 52%) sugli Assistenti familiari (Badanti, 48%). In realtà negli ultimi anni sono costantemente aumentate le badanti (+11,5% dal 2012) e diminuite le colf (-32,1%).
 Il tasso di irregolarità nel settore domestico è del 58,3%, complessivamente, il numero di lavoratori domestici è sostanzialmente stabile intorno ai 2 milioni di unità.

Tra gli assistenti familiari (badanti), gli stranieri hanno registrato un lieve ma costante calo dal 2012 (-5,2%), mentre gli italiani invece sono più che raddoppiati (+125,8%). Anche tra i collaboratori domestici, gli stranieri hanno registrato un netto calo dal 2012 al 2019 (-41,7%), mentre gli italiani sono pressoché invariati (+1,4%). Sebbene gli stranieri siano ancora in maggioranza (70,3%), otto anni fa questa percentuale era nettamente maggiore (81,1%). Da notare che gli stranieri sono diminuiti soprattutto tra i collaboratori domestici e gli italiani sono aumentati tra gli assistenti familiari.
 

Anteprima novità CCNL lavoro domestico

Il nuovo Contratto prevede un equo aumento retributivo per tutti i livelli di inquadramento. Da gennaio 2021 è previsto un aumento della retribuzione del livello B Super convivente di 12 Euro al mese.

È stata modificata la durata del periodo di prova in 30 giorni per tutti i rapporti di lavoro con convivenza per dare alla famiglia il tempo necessario di valutare il lavoratore e per consentire a quest’ultimo di comprendere le mansioni richieste e decidere se accettare l’incarico.

Le baby-sitter saranno inquadrate in unico livello, il B Super. Questa figura, fino al compimento del sesto anno di età del bambino assistito, avrà diritto a percepire, oltre al minimo retributivo, anche un’indennità mensile.

Inoltre, il CCNL introduce un’indennità mensile di 100 Euro per i lavoratori inquadrati nei livelli C Super o D Super che sono addetti all’assistenza di più di una persona non autosufficiente presso la stessa famiglia.

Nel CCNL viene introdotto il valore delle competenze dei lavoratori domestici. Il percorso si è chiuso a dicembre 2019 con la pubblicazione di Ebincolf della norma UNI 11766. La nuova norma tecnica risolve definitivamente l’indeterminatezza dei requisiti offrendo un set di regole per descrivere i requisiti minimi dell'assistente familiare.

Le Parti Sociali accolgono attivamente, tramite una dichiarazione congiunta, anche l’impegno a contrastare ogni tipo di violenza nei confronti del lavoratore e della famiglia tra le mura domestiche. Per arginare la violenza domestica, le Parti Sociali firmatarie del CCNL concordano di promuovere iniziative, anche tramite gli Enti bilaterali, al fine di prevenire e contrastare condotte inaccettabili e incompatibili con il rispetto della persona umana.

Documenti: Scarica il nuovo CCNL sulla disciplina del rapporto di lavoro domestico.


Redazione DOMINA
08/09/2020
 

Altri articoli

Lavoro minorile e schiavitù

Convenzione Ilo firmata dai 187 Paesi

Il Regno di Tonga ha finalmente firmato la Convenzione internazionale dell’ ILO ,.. Leggi tutto...

La regolarizzazione vale 300 milioni per lo..

Lavoro domestico

Secondo i dati del Ministero dell’Interno , a conclusione del periodo dedicato alla.. Leggi tutto...