Firmato il nuovo CCNL del lavoro domestico

I punti chiave del nuovo contratto

Il nuovo CCNL sulla diciplina del rapporto di lavoro domestico è finalmente realtà. Dopo un lungo lavoro di contrattazione, le Parti Sociali hanno siglato il nuovo testo.
Il lavoro domestico è un settore atipico che si è sempre contraddistinto per la singolarità del luogo di lavoro, ovvero la casa, e del datore di lavoro, ovvero la famiglia. Ad oggi il settore conta più di 800mila lavoratori regolarmente iscritti all'Inps.
Il nuovo testo, firmato dalle Associazioni datoriali DOMINA e Fidaldo, insieme a Filcams, CGIL, Fisascat CISL, UilTucs e Federcolf, viene siglato a seguito di un percorso di confronto, orientato alla semplificazione del contratto e all’incremento delle tutele per famiglie e lavoratori.
Il CCNL si rivolge ad un pubblico potenziale, contando anche il lavoro sommerso (circa 58,3%), di 4 milioni di persone tra famiglie e lavoratori domestici e si applica ad un settore che produce l’1,3% del PIL (18,96 miliardi di euro di Valore Aggiunto).
 

I dati del lavoro domestico

Secondo i dati INPS 2019, i lavoratori domestici regolari sono in calo rispetto al 2018 (-1,8%). Dal 2012 (anno dell’ultima regolarizzazione), si è registrata una perdita netta di 165 mila unità (-16,3%). Distinguendo per tipologia di mansione, si registra una modesta prevalenza di Collaboratori familiari (Colf, 52%) sugli Assistenti familiari (Badanti, 48%). In realtà negli ultimi anni sono costantemente aumentate le badanti (+11,5% dal 2012) e diminuite le colf (-32,1%).
 Il tasso di irregolarità nel settore domestico è del 58,3%, complessivamente, il numero di lavoratori domestici è sostanzialmente stabile intorno ai 2 milioni di unità.

Tra gli assistenti familiari (badanti), gli stranieri hanno registrato un lieve ma costante calo dal 2012 (-5,2%), mentre gli italiani invece sono più che raddoppiati (+125,8%). Anche tra i collaboratori domestici, gli stranieri hanno registrato un netto calo dal 2012 al 2019 (-41,7%), mentre gli italiani sono pressoché invariati (+1,4%). Sebbene gli stranieri siano ancora in maggioranza (70,3%), otto anni fa questa percentuale era nettamente maggiore (81,1%). Da notare che gli stranieri sono diminuiti soprattutto tra i collaboratori domestici e gli italiani sono aumentati tra gli assistenti familiari.
 

Anteprima novità CCNL lavoro domestico

Il nuovo Contratto prevede un equo aumento retributivo per tutti i livelli di inquadramento. Da gennaio 2021 è previsto un aumento della retribuzione del livello B Super convivente di 12 Euro al mese.

È stata modificata la durata del periodo di prova in 30 giorni per tutti i rapporti di lavoro con convivenza per dare alla famiglia il tempo necessario di valutare il lavoratore e per consentire a quest’ultimo di comprendere le mansioni richieste e decidere se accettare l’incarico.

Le baby-sitter saranno inquadrate in unico livello, il B Super. Questa figura, fino al compimento del sesto anno di età del bambino assistito, avrà diritto a percepire, oltre al minimo retributivo, anche un’indennità mensile.

Inoltre, il CCNL introduce un’indennità mensile di 100 Euro per i lavoratori inquadrati nei livelli C Super o D Super che sono addetti all’assistenza di più di una persona non autosufficiente presso la stessa famiglia.

Nel CCNL viene introdotto il valore delle competenze dei lavoratori domestici. Il percorso si è chiuso a dicembre 2019 con la pubblicazione di Ebincolf della norma UNI 11766. La nuova norma tecnica risolve definitivamente l’indeterminatezza dei requisiti offrendo un set di regole per descrivere i requisiti minimi dell'assistente familiare.

Le Parti Sociali accolgono attivamente, tramite una dichiarazione congiunta, anche l’impegno a contrastare ogni tipo di violenza nei confronti del lavoratore e della famiglia tra le mura domestiche. Per arginare la violenza domestica, le Parti Sociali firmatarie del CCNL concordano di promuovere iniziative, anche tramite gli Enti bilaterali, al fine di prevenire e contrastare condotte inaccettabili e incompatibili con il rispetto della persona umana.

Documenti: Scarica il nuovo CCNL sulla disciplina del rapporto di lavoro domestico.


Redazione DOMINA
08/09/2020
 

Altri articoli

Sicurezza sul lavoro per colf e badanti:..

Pandemia e lavoro nero aggravano la situazione

Le organizzazioni datoriali e i sindacati impegnati in campagne di prevenzione e informazione... Leggi tutto...

Colf e badanti certificate e preparate..

La formazione EBINCOLF per la prevenzione del contagio

Coronavirus e lavoratori domestici: formazione e prevenzione EBINCOLF, dal 2015, ha offerto.. Leggi tutto...