Approfondimento: aspetti sociali e antropologici

Dal dossier n.11

Il lavoro dell’assistente familiare è molto impegnativo e spesso comporta elevati livelli di malessere psico-fisico e impegno lavorativo. Sono molte le assistenti familiari che vivono nella casa dell’assistito e lavorando senza rispettare i turni di riposo con il forte rischio di essere colpite dalla sindrome da burnout: un tipo di stress che colpisce diversi operatori e professionisti che sono impegnati in attività con relazioni interpersonali. Spesso le assistenti sono sole nell’occuparsi dell’anziano e si sentono ancora più sole per la lontananza con i loro cari. Un ulteriore problematica che coinvolge le assistenti familiari è il fenomeno degli “orfani bianchi”, ovvero dei figli lasciati con solo un genitore, o con i nonni o in orfanotrofi nel paese di origine. Secondo i dati Unicef, sarebbero almeno 350mila in Romania, 100mila in Moldavia. Se da una parte abbiamo bambini soli dall’altra abbiamo lavoratrici spesso colpite dalla sindrome Italia una forma di depressione per tutto quello che stanno vivendo in Italia.
Il lavoro domestico è sempre più fondamentale per le famiglie italiane, ma non sempre ci si sofferma ad analizzare anche questi aspetti del lavoratore che abbiamo in casa. Abbiamo raccolto alcuni commenti su questi aspetti.

Altri approfondimenti

Lavoro domestico

Lavoro irregolare

Dal dossier n.10

Tra le categorie di illeciti del lavoro irregolare, il lavoro nero è certamente una delle.. Leggi tutto...

Lavoro domestico

Il punto di vista delle istituzioni dei..

Dal dossier n.11

Intervista all’Ambasciatore della Romania S.E. George Bologan La comunità.. Leggi tutto...